Maria Chiara Carrozza entra nel corpo docenti di Milano-Bicocca

sarà Professore Ordinario di Bioingegneria Industriale presso il dipartimento di Psicologia
Image
PROF.SSA MARIA CHIARA CARROZZA_PRESIDENTE CNR

Dal primo maggio, Maria Chiara Carrozza entra nel corpo docenti del nostro Ateneo, in qualità di Professore Ordinario di Bioingegneria Industriale presso il dipartimento di Psicologia

Laureata in Fisica all’Università di Pisa, con un Phd in ingegneria presso la Scuola Superiore di Sant’Anna a Pisa, Professore Ordinario di Bioingegneria industriale, dal 2021 Maria Chiara Carrozza è Presidente del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), prima donna a ricoprire questo ruolo. Ha svolto ricerca nei campi della biorobotica e della neurobotica.

“Sono felice - ha dichiarato Maria Chiara Carrozza  - di iniziare un nuovo percorso della mia vita accademica presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università Milano Bicocca, dove, mentre proseguirò il mio incarico di Presidente pro tempore del CNR, potrò riprendere e sviluppare le tematiche di ricerca relative alla biorobotica ed alla neurobotica con una nuova spinta verso frontiere di ricerca. L’interazione della biorobotica con gli aspetti cognitivi della persona è e deve essere sempre al centro di ogni ricerca con una visione ampia e interdisciplinare che includano robotica e intelligenza artificiale. 
Ringrazio le colleghe e i colleghi per l’accoglienza e mi impegno a fare il meglio possibile per il Dipartimento e per l’Ateneo”.

“Siamo lieti e onorati di accogliere nel nostro Ateneo una figura di spicco come Maria Chiara Carrozza, con il suo notevole bagaglio di competenze e di esperienze nel campo dell’università e della ricerca. Siamo sicuri che a Milano-Bicocca troverà l’ambiente ideale per esprimersi al meglio e per portare avanti le sue ricerche in un campo particolarmente sensibile come quello dei rapporti fra la biorobotica e la dimensione cognitiva, in un’ottica di sviluppo armonioso del rapporto fra uomo e scienza” ha dichiarato la rettrice Giovanna Iannantuoni.