Psicologia dello sviluppo e dei processi educativi

Corso di Laurea Magistrale in Psicologia dello Sviluppo e dei Processi Educativi, D.M. 270/2004, Classe LM 51 – Developmental and Educational Psychology

Corso interdipartimentale con il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione

 

Attenzione: a partire dall'a.a. 2013-2014 tutti le informazioni e i materiali relativi agli insegnamenti per studenti iscritti saranno reperibili al link http://psicologia.elearning.unimib.it

Le informazioni seguenti mirano a descrivere il CdLM.

Vai all'elenco dei corsi per percorso formativo

Percorso unico

Informazioni dettagliate

Presentazione

Il Corso di laurea Magistrale in Psicologia dello Sviluppo e dei Processi Educativi (PSPE) mira ad assicurare allo studente una conoscenza avanzata dei processi di sviluppo nell’infanzia e nell’adolescenza, con  specifico riferimento ai contesti delle istituzioni educative e alle modalità di intervento in collaborazione con gli insegnanti, gli specialisti nell’ambito clinico-neuropsicologico e delle scienze della formazione e gli altri operatori che prestano servizio all’interno di tali istituzioni. Il Corso di laurea Magistrale in PSPE dà accesso ai Master di secondo livello, alle Scuole di specializzazione di area psicologica e ai Dottorati di ricerca. Il corso, che ha di norma una durata di due anni, prevede l’acquisizione di 120 crediti formativi universitari (CFU), articolati in 11 esami da 8 CFU e 16 CFU di altre conoscenze utili per l’inserimento nel mondo del lavoro. Il percorso formativo è completato da una prova finale di 16 CFU. Il primo anno prevede 4 insegnamenti obbligatori, tre dei quali forniscono un livello avanzato di conoscenze nell’ambito dello sviluppo cognitivo, dei processi socio affettivi e di quelli comunicativo-linguistici, mentre il quarto riguarda le conoscenze di carattere pedagogico e relative all’organizzazione scolastica più rilevanti per questo Corso di laurea Magistrale. Sono previsti, inoltre, altri due insegnamenti a scelta dello studente: il primo nell’ambito della psicologia dinamica, il secondo tra una disciplina di carattere pedagogico, una dell’ambito della psicologia sociale dei contesti educativi e l’insegnamento di Neuropsichiatria infantile. A completamento del primo anno, ai fini dell’acquisizione dei 16 CFU relativi ad altre conoscenze utili per l’inserimento nel mondo del lavoro (di cui 12 sono previsti al primo anno e 4 al secondo), sono attivati tre laboratori da 6 CFU ciascuno: il primo riguardante la valutazione delle competenze e dei disturbi linguistici, il secondo alcune tematiche della neuropsichiatria infantile ed il terzo attinente alla consultazione e all’orientamento nei contesti scolastici. Il secondo anno si articola in 3 insegnamenti obbligatori riguardanti, rispettivamente, le basi neuropsicologiche dello sviluppo, gli aspetti metodologici della ricerca e della valutazione in ambito evolutivo, la psicologia della salute e i modelli di intervento finalizzati alla promozione della stessa. Inoltre, lo studente dovrà sostenere un ulteriore esame da 8 CFU, scegliendo tra due insegnamenti che riguardano, rispettivamente, la disabilità e l’integrazione scolastica e l’ecologia dello sviluppo. A completamento del secondo anno, è previsto un insegnamento da 8 CFU a scelta completamente libera dello studente, identificabile nell’ambito di tutti quelli previsti nei Corsi di laurea Magistrale dell’Ateneo, compresi quelli del primo e del secondo anno del Corso di laurea Magistrale in Psicologia dello Sviluppo e dei Processi Educativi che non sono stati scelti in nativa agli altri; inoltre, è prevista l’attivazione di tre laboratori da 4 CFU riguardanti la valutazione, rispettivamente, delle relazioni nell’ambito educativo, delle competenze e dei disturbi cognitivi e della diagnosi in età evolutiva. Ai fini dell’acquisizione dei 16 CFU relativi ad altre conoscenze utili per l’inserimento nel mondo del lavoro, lo studente, oltre a frequentare i laboratori previsti al primo e al secondo anno, può svolgere attività di stage esterni, quali tirocini presso imprese, enti pubblici o privati e ordini professionali, o interni, da concordare con i docenti del Corso di laurea Magistrale, fino a un massimo di 4 CFU. Il corso di studi si conclude con la preparazione di una Tesi di laurea Magistrale, corrispondente a 16 CFU, che può essere scritta in lingua inglese, secondo quanto specificato nel Regolamento Tesi del Corso di Laurea Magistrale in PSPE. Per quanto non vi siano vincoli sulla sequenza con cui devono essere sostenuti gli esami si consiglia di seguire i corsi e di sostenere i relativi esami negli anni indicati nel piano didattico. Il Corso di laurea Magistrale prevede la frequenza obbligatoria di almeno il 70% delle ore nel caso dei laboratori. La registrazione relativa all’acquisizione dei CFU delle attività di laboratorio deve essere effettuata immediatamente dopo la conclusione del laboratorio stesso, fatti salvi i casi di comprovato impedimento. La frequenza delle lezioni è consigliata.

Presentazione

Info